Servizio energia e gas

Come ridurre i consumi della caldaia a condensazione

L’aumento dei costi energetici previsti per i prossimi mesi ci suggerisce che sarà un inverno da brividi, e non solo per le basse temperature. Mettere in pratica buone abitudini quotidiane contro gli sprechi è fondamentale, ma potrebbe non essere sufficiente. Puoi ridurre i consumi con una caldaia a condensazione e investire sull’efficienza energetica della tua abitazione.

Fare un uso consapevole del gas diventa necessario, per limitare gli sprechi delle materie prime, per ridurre l’impatto ambientale e per contenere gli importi delle bollette. Di seguito, vediamo insieme come funziona e quanto può aiutarti a risparmiare una caldaia a condensazione, rispetto a quelle a camera aperta o a camera stagna.

Un piccolo, pratico e utile vademecum che ti aiuterà a capire quale soluzione energetica possa essere la migliore per le tue esigenze di consumo. Iniziamo.

 

Come funziona la caldaia a condensazione

 

Il funzionamento delle caldaie a gas è molto semplice: all’interno di un serbatoio, l’acqua viene scaldata dalla combustione del metano e immessa negli impianti dell’abitazione per l’impiego quotidiano e il riscaldamento. Di solito, le vecchie caldaie a camera aperta e a camera stagna hanno un’efficienza energetica dell’85% circa, perché una parte del calore prodotto si disperde con i gas di scarico.

Quello che avviene in una caldaia a condensazione è diverso: il sistema permette di convogliare i residui della combustione in un percorso che recupera il calore. Quindi, invece di disperderlo con i fumi di scarico, lo reimpiega per preriscaldare l’acqua nel serbatoio. È un po’ come mettere il coperchio sopra la pentola in cui bolle l’acqua.

Ne consegue che i consumi della caldaia a condensazione sono ridotti rispetto a quella tradizionale, poiché brucerà meno gas per far raggiungere all’acqua la temperatura necessaria. Dunque, la riduzione dei consumi oscilla tra il 20% e il 30%. Certo, non risolverà da solo il problema degli aumenti, ma è un bel risparmio.

 

Come ridurre i consumi della caldaia a condensazione

 

Come abbiamo appena visto, la riduzione dei consumi della caldaia a condensazione è dovuto al funzionamento di base della caldaia stessa, semplice e innovativo allo stesso tempo.

Dunque, investire in una caldaia a condensazione è il primo passo verso un consumo ridotto di gas. Tuttavia, le prestazioni sono variabili, poiché influenzate da diversi fattori.

 

Le caldaie a condensazione non sono tutte uguali

 

Esistono varie marche e modelli di caldaie a condensazione, con prestazioni e classi energetiche differenti. Ad esempio, le caldaie con sistemi di controllo a distanza permettono di regolare accensione, spegnimento e temperatura in modo che l’apparecchio funzioni solo quando serve davvero.

Inoltre, i modelli di caldaie dotati di tecnologia smart permettono di monitorare le prestazioni, acquisire maggiore consapevolezza dei consumi ed effettuare una diagnostica di base. In questo modo, offrono informazioni utili per un uso di gas più consapevole.

Ma i consumi della caldaia gas sono anche correlati alla classe energetica dell’abitazione.

Questo significa che non dovresti valutare solo i metri quadri dell’abitazione da riscaldare, ma anche la coibentazione dell’immobile. Un isolamento termico ottimale permette di ridurre le dispersioni e mitigare i consumi. Invece, infissi poco isolanti, la presenza di ponti termici e un impianto di riscaldamento obsoleto, o privo di adeguata manutenzione, sono tutti fattori che concorrono ad alimentare gli sprechi di gas.

Anche la posizione geografica dell’abitazione influisce sui costi, poiché il gas è suscettibile alla pressione e questa può variare a seconda della regione in cui vivi. Di conseguenza, anche le prestazioni possono cambiare.

Infine, è fondamentale conoscere le proprie abitudini di consumo e sapere a cosa prestare attenzione prima di sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura del gas. Scegliere l’offerta più adeguata alle tue necessità incide positivamente sulle spese che dovrai sostenere per il riscaldamento.

 

3 consigli per ridurre i consumi con la caldaia a condensazione

 

Ridurre i consumi con la caldaia a condensazione, rispetto a quelle tradizionali, è possibile, ma ci sono molte cose che puoi fare per massimizzare il tuo investimento:

  • scegli il modello di caldaia a condensazione più adatto alle tue esigenze, con una classe energetica di elevata efficienza, con tecnologie che ti permettano di gestire al meglio i consumi, ma che non ti complichi troppo la vita;
  • investi nell’ottimizzazione energetica dell’impianto di riscaldamento in base alle caratteristiche della tua abitazione. Se sei in affitto e non puoi passare a soluzioni troppo invasive, potresti comunque installare le valvole termostatiche, per regolare le prestazioni di ogni singolo calorifero e differenziare le temperature di stanza in stanza;
  • migliora la classe energetica della tua casa, magari approfittando degli incentivi statali e degli ecobonus previsti dalla legge per implementare l’isolamento con un cappotto termico e infissi isolanti, individuando i ponti termici e agendo di conseguenza.

 

A queste soluzioni pratiche si aggiunge una routine virtuosa, che con piccole azioni quotidiane ti permetterà di ricevere bollette meno onerose:

  • abbassa la temperatura di almeno un grado sul termostato e regola quelle dei corridoi, delle camere o di altre stanze meno frequentate affinché non siano inutilmente riscaldate;
  • spegni la caldaia se non sei in casa e abbassa la temperatura durante la notte;
  • usa fogli isolanti tra muro e calorifero;
  • non poggiare oggetti sui termosifoni, non coprirli con tendaggi, arreda la casa in modo che l’aria calda circoli liberamente;
  • fai areare la stanza di giorno, quando i caloriferi sono spenti;
  • metti il coperchio alle pentole, posizionale sui fornelli adeguati e non riempirle più del dovuto;
  • evita di sprecare l’acqua calda, lasciando andare i rubinetti aperti soltanto per il tempo necessario;
  • installa dei regolatori di flusso ai rubinetti;
  • effettua manutenzioni periodiche all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico.

 

Puoi intraprendere altre azioni orientate a ridurre gli sprechi di gas in questo articolo, dove abbiamo selezionato i migliori consigli per te: come consumare meno gas per ridurre i costi.

 

come-ridurre-consumi-caldaia-condensazione
Come ridurre i consumi di una caldaia a condensazione

 

Ridurre i consumi della caldaia a condensazione è possibile

 

Sostituire la tua vecchia caldaia con un modello a condensazione richiederà un certo investimento, ma rientrerai ben presto della spesa iniziale, con il consistente risparmio sui consumi che potresti ottenere.

Per massimizzare la riduzione dei costi legati ai consumi della caldaia a condensazione puoi, fin da subito, trovare l’offerta più vantaggiosa per te e scegliere di sottoscrivere un contratto adatto alle tue abitudini. Scegliere il fornitore giusto è uno dei primi passi per tenere sotto controllo l’impatto delle bollette sul budget familiare.

Sinergy Luce e Gas è sempre al tuo fianco con un team di professionisti pronti a darti le informazioni di cui hai bisogno. Contatta il nostro servizio clienti. Troverai a tua disposizione un operatore professionale e preparato che saprà offrirti le soluzioni migliori per soddisfare le tue necessità. Oppure, scopri subito le nostre migliori offerte luce e gas.

Attiva ora
la tua fornitura
Bastano solo
2 minuti