Servizio energia e gas

Spesa per la materia energia: cos’è e quanto incide sulla bolletta

Alcune voci di spesa in bolletta possono risultare piuttosto ambigue a chi non ha ancora ben compreso come leggerla. Una di queste è senza dubbio la spesa per la materia energia.

Nonostante l’importo della bolletta sia determinato anche dalle tue abitudini di consumo, ci sono quote fisse e variabili, nonché alcuni oneri istituiti dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), che è giusto comprendere.

Da qualche parte è necessario iniziare a fare chiarezza. Dunque, vediamo insieme cos’è e quanto incide sulla tua bolletta la spesa per la materia energia.

 

Spesa materia energia: facciamo chiarezza

 

Nonostante la struttura delle bollette sia la stessa a prescindere dal fornitore, destreggiarsi tra le varie diciture non è per niente facile. Tuttavia, è necessario fare chiarezza sui contenuti di questi documenti, per capire come sono distribuiti i costi e agire con consapevolezza per cercare di ridurli. Se vuoi approfondire ogni dettaglio, in questo articolo puoi farlo: come leggere la bolletta della luce e capire i consumi reali.

La bolletta dell’energia elettrica è composta da 4 categorie principali:

  • spesa per la materia energia;
  • spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
  • oneri di sistema;
  • imposte e IVA.

 

Queste voci si trovano nel grafico a torta che è nella prima pagina di ogni bolletta. Ad ogni categoria è assegnato un colore e corrisponde a una fetta del grafico con una percentuale. Tali percentuali aiutano a comprendere l’impatto delle differenti spese che compongono il totale fatturato.

Anche il prezzo della fattura viene presentato con i rispettivi singoli importi: la bolletta esplica esattamente quanto spendi per ogni voce che la compone. Questo è il quadro generale, ma arriviamo al dunque: cos’è la spesa materia energia?

 

Cos’è la spesa materia energia

 

La spesa materia energia è il totale degli importi relativi alle diverse attività svolte dal tuo fornitore per garantirti il servizio di energia elettrica. Dunque, comprende una quota fissa, non dipendente dai consumi, e una variabile, che cambia a seconda dell’utilizzo energetico e delle fasce orarie per utenze con contatore elettrico.

A prescindere dal fornitore scelto, in bolletta verrà sempre addebitata la spesa per la materia energia. Proprio come quelle relative al trasporto e gestione del contatore, alla spesa per oneri di sistema, alle imposte e all’IVA. Fin qui, è tutto abbastanza chiaro.

Ma quali sono le attività legate agli importi relativi alla materia energia? È quello che stiamo per scoprire insieme.

 

Le voci della spesa materia energia

 

La spesa per la materia energia rappresenta circa il 35% del costo totale della bolletta ed è suddivisa in ben 5 diverse componenti: 

  1. prezzo della materia energia (PE) per ogni kWh consumato, che è quello stabilito con il tuo fornitore alla sottoscrizione del contratto;
  2. prezzo di commercializzazione (PCV) – sono costi fissi sostenuti dal fornitore per la gestione dei rapporti commerciali con il pubblico, ovvero le varie spese di pubblicità, marketing, promozioni, ecc.;
  3. dispacciamento (DISP bt) – è il costo per il servizio che assicura l’erogazione 24 ore su 24 dell’energia elettrica, quello che in ogni momento copre l’equilibro tra la domanda e l’offerta;
  4. prezzo del dispacciamento (PD) – viene fissato e aggiornato dall’ARERA ed è un costo necessario per gestire l’equilibrio tra la domanda e l’offerta di energia elettrica, ovvero tra l’energia immessa nelle reti e quella prelevata;
  5. perdite di rete – è il costo che copre tutte le dispersioni naturali tra la centrale dove viene prodotta l’energia elettrica e i contatori privati. Comprende anche gli eventuali furti dai sistemi di distribuzione.

 

Queste componenti costituiscono l’importo totale della spesa materia energia che va a sommarsi alle altre voci che trovi in bolletta. Tuttavia, a seconda del tipo di mercato in cui hai sottoscritto il tuo contratto di fornitura, questo importo è soggetto a variazioni.

 

Differenze tra mercato libero e tutelato

 

Nel mercato libero i costi relativi alla materia energia possono variare. Ogni fornitore offre tariffe diverse e sempre più personalizzate, che specifica nel contratto di fornitura. Dunque, sta a te scegliere quella che ritieni più conveniente in base alle tue abitudini di consumo.

Diversamente, nel mercato tutelato è l’ARERA a decidere i prezzi della componente energia. Le variazioni sono dunque generalizzate e possono avvenire ogni 3 mesi, a seconda dell’andamento del mercato energetico.

La componente energia è l’unica su cui puoi intervenire direttamente per ridurre i costi della tua bolletta. Scegliere il fornitore luce nel mercato libero, che offra tariffe adatte alle tue esigenze, è dunque fondamentale.

 

spesa-per-la-materia-energia-cose-quanto-incide-sulla-bolletta
Cos’è e quanto incide sulla bolletta la spesa per la materia energia

 

Il giusto contratto riduce la spesa per la materia energia

 

Ricapitolando, gli importi fatturati nella spesa per la materia energia riguardano le diverse attività svolte dal venditore per fornirti l’elettricità. Tali attività comprendono l’acquisto dell’energia, il dispacciamento, la commercializzazione al dettaglio ed eventuali meccanismi perequativi dei costi di approvvigionamento. Questi ultimi non sono presenti se sottoscrivi un contratto nel mercato libero.

Poiché una parte delle spese in bolletta è correlata a importi variabili, le tue abitudini di consumo possono incidere molto sul totale. Dunque, è fondamentale sottoscrivere un contratto di energia elettrica adatto alle tue necessità, per ridurre gli sprechi e contenere i costi.

Esistono diverse opzioni, dalle offerte in base alle fasce orarie di consumo alle tariffe luce a prezzo fisso, fino alle offerte tutto compreso. Scegliere non è sempre facile. Tuttavia, Sinergy Luce e Gas è al tuo fianco ogni giorno, per consigliarti e aiutarti a gestire al meglio le utenze domestiche.

Contattaci senza impegno, il nostro servizio clienti è a tua disposizione per chiarire ogni tuo dubbio. Oppure, scopri adesso le nostre offerte luce e gas dedicate alla casa.

Attiva ora
la tua fornitura
Bastano solo
2 minuti