Sport

Racchetta da tennis: come sceglierla

Scegliere la racchetta da tennis ideale non è un aspetto da sottovalutare: modello, schema corde e impugnatura possono fare la differenza quando giochi.

Capire come sfruttare al meglio la racchetta, in base alle tue caratteristiche, ti permetterà di privilegiare fattori quali il controllo, la potenza, la comodità oppure una soluzione intermedia tra queste.

Nel tennis la racchetta è come se fosse il prolungamento del tuo braccio: sceglierla con cura è fondamentale per migliorare il tuo gioco e avere uno strumento che sappia valorizzare il tuo allenamento, invece di metterti i bastoni tra le…corde!

Come scegliere la racchetta da tennis

Come scegliere la racchetta da tennis? Per quanto riguarda il modello, devi tenere in considerazione quattro aspetti principali:

  • peso;
  • lunghezza;
  • dimensioni dell’ovale;
  • rigidità del telaio.

Più la racchetta è pesante, maggiore sarà la potenza che potrai dare al tiro, ma ne risentirà la comodità e la precisione del colpo. Se sei un giocatore alle prime armi, dunque, privilegiane una più leggera (250-285 gr), per poi passare a un peso standard (attorno ai 300 gr). I giocatori esperti o agonisti ne usano di ancor più pesanti.

La lunghezza della racchetta è un altro parametro cui prestare attenzione. Le misure variano da un minimo di circa 68,5 (quella standard e più utilizzata) a un massimo di poco meno di 74 cm. Quelle più lunghe garantiscono potenzialmente una spinta maggiore, a discapito della maneggevolezza: le racchette da 27 pollici (68,58 cm) sono generalmente quelle con il miglior compromesso tra questi due fattori.

Anche le dimensioni dell’ovale e la rigidità del telaio possono incidere. Nel primo caso, all’aumentare della grandezza accresce la potenza del tiro, mentre diminuisce il controllo: le misure variano tra 548 e 871 cm², ma quelle più utilizzate sono tra 613 e 710 cm².  Allo stesso tempo,  quando il telaio della racchetta da tennis è più rigido garantisce maggiore potenza, mentre una minor rigidità favorisce il controllo del colpo e il comfort del giocatore.

Scegliere la racchetta da tennis: schema corde

Lo schema corde della racchetta da tennis è un altro fattore importante da stabilire.

Nel tennis si fa distinzione tra schema aperto o chiuso, in base al numero minore o maggiore di corde utilizzate.

  • Schema corde aperto. Meno corde significa meno resistenza della pallina all’impatto e, di conseguenza, maggior velocità. Uno schema aperto permette anche di dare più rotazioni alla palla, ma si ha un minor controllo del tiro. Aumentano, inoltre, le possibilità di rompere le corde.
  • Schema corde chiuso. Il piatto corde è più fitto, dunque più indicato per i giocatori che cercano il controllo più che la potenza. Diminuisce il potenziale delle rotazioni, ma questo schema garantisce una durata maggiore alle corde.

Lo schema 16×19 è quello generalmente più diffuso, mentre uno più fitto è il 18×20 (si considera prima il numero di corde verticali e poi orizzontali).

come-scegliere-racchetta-tennis
Scegliere la racchetta da tennis: modello, corde, impugnatura

Impugnatura della racchetta da tennis

L’impugnatura della racchetta da tennis deve essere salda e confortevole.

È bene, dunque, avvolgere con cura il grip sul manico, evitando le pieghe, e assicurarsi che la presa non sia troppo stretta né troppo larga. Un trucco per capirlo è impugnare la racchetta e guardare quanto spazio c’è tra la punta delle dita e il palmo della mano: dovrebbe essercene abbastanza per farvi passare l’indice della mano libera.

Avere un buon grip sulla racchetta da tennis assicura una presa ottimale, garantendo una maggior stabilità e controllo al tiro.

Al momento della scelta della racchetta, dunque, valuta con attenzione le tue caratteristiche: cerca di utilizzare uno strumento che sappia valorizzarti al meglio!

persona che attiva un contratto

Attiva ora
la tua fornitura
Bastano solo
2 minuti