Sport

Le 10 migliori località sciistiche in Italia

Una lista delle 10 migliori località sciistiche in Italia può aiutarti ad organizzare una settimana bianca perfetta, fatta di relax e divertimento.

Dove andare a sciare quest’anno? Se hai deciso di cambiare destinazione rispetto a quella dell’ultima volta, o hai iniziato da poco a interessarti di sci alpino, avere una panoramica delle mete più ambite e attrezzate può esserti davvero utile.

Gli impianti sciistici italiani meritevoli di essere nominati sono senz’altro molti: il nostro paese offre tante località degne di nota e certamente, tra quelle escluse, ve ne sono molte di indubbio interesse.

In questa lista, tuttavia, abbiamo scelto le 10 migliori località dove sciare, considerando soprattutto la qualità degli impianti ma anche la grandezza del comprensorio: luoghi, dunque, in grado di soddisfare esigenze diverse e di mettere a disposizione una vasta scelta di piste (la lista segue l’ordine alfabetico).

Alta Badia

L’Alta Badia è il comprensorio più esteso delle Alpi, con piste molto vaste che collegano, tra i principali, paesi quali Corvara, Colfosco, La Villa, San Cassiano. In totale ci sono 130 km di piste, situate a un’altezza compresa tra 1300 e 2778 metri: adatte a sciatori più o meno esperti, sia per bambini che per adulti, l’Alta Badia offre 53 impianti di risalita (quindi meno attese e affollamenti sulle piste). È uno dei comprensori maggiormente innevati naturalmente in Italia.

Breuil Cervinia

Piste da sci situate in alta quota (dai 2050m fino ad oltre 3500m), quelle del comprensorio Breuil Cervinia (Valle d’Aosta) si snodano tra Italia e Svizzera. In totale sono 350 i km di pista, con paesaggi mozzafiato come il Lago Bleu o il Plateu Rosa (punto più alto raggiungibile con gli impianti di risalita, a oltre 3500m). Vi sono piste di diverse difficoltà e 64 impianti di risalita (molti dei quali chiusi). L’alta quota garantisce una buona qualità della neve durante tutta la stagione sciistica.

Cortina d’Ampezzo

Una tra le mete sciistiche più ambite e conosciute, Cortina d’Ampezzo è soprannominata la Perla delle Dolomiti ed è situata in Veneto (provincia di Belluno). Teatro delle Olimpiadi invernali nel 1956, in totale vi sono 140km di piste da sci, di ogni difficoltà, fino a un massimo di 2900m di altitudine. Cortina è una località molto nota anche per gli amanti della moda e dello shopping di lusso.

Courmayeur Mont Blanc

Dopo la Perla delle Dolomiti tocca alla Perla delle Alpi: Courmayeur (in Valle d’Aosta) è stata una delle prime località sciistiche italiane. Il comprensorio di Courmayeur Mont Blanc ha due versanti (Chècrouit, a Nord-Est, e Val Veny, a Nord-Ovest) e oltre 30 piste da sci (circa 100km in totale). Molto celebre, a poca distanza da Courmayeur, è la splendida terrazza panoramica a 360 gradi situata a Punta Helbronner (3462m), per un paesaggio davvero mozzafiato!

La Thuile

Comprensorio situato in Valle D’Aosta, a cavallo tra Italia e Francia, La Thuile offre una vasta scelta di piste (per un totale di circa 160 km), sia per sciatori alle prime armi che per quelli esperti. Per questi ultimi, a differenza di quanto avviene in altre località, vi sono molte piste disponibili: una su tutte è la Tre Franco Berthod, una delle più difficili e la più ripida in Italia (con oltre il 73% di pendenza massima).

migliori-localita-sciistiche-italiane
Le 10 migliori località sciistiche in Italia per organizzare al meglio la propria settimana bianca

Livigno

Nella lista delle 10 migliori località sciistiche c’è senza dubbio Livigno (situata in provincia di Sondrio, Lombardia). Gli impianti si sviluppano principalmente su due comprensori che, per la disposizione della valle nord-sud, permettono di sciare su piste quasi sempre soleggiate e di vari livelli di difficoltà. Le piste da sci situate in alta quota (tra 1800 e 2900m) garantiscono basse temperature: in ogni caso, i moderni impianti per l’innevamento artificiale consentono di coprire il 70% della superficie sciabile.

Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio è situata a 1550m di quota, tra le Dolomiti di Brenta e le Alpi dell’Adamello e della Presanella, ed è un’altra delle località storiche dello sci italiano. Partendo dal paese, “sci ai piedi”, è possibile percorrere gli oltre 150km di piste e raggiungere fino a quota 2600 metri. Tra le piste più note vi sono la 3-Tre (dove si svolgono le gare di slalom speciale di Coppa del Mondo) e la Spinale Direttissima, adatta a sciatori esperti.

Plan de Corones

Il comprensorio di Plan de Corones, situato nel cuore della Val Pusteria (Trentino Alto Adige), include oltre 40 piste, di diverse difficoltà, per un totale di 119 km. Alcune sono illuminate artificialmente e attive, quindi, anche di sera, per sciare in notturna e vivere un’esperienza unica. Inoltre, da Plan de Corones è possibile raggiungere agevolmente anche altri comprensori sciistici situati in zona: in 20 minuti di servizio navetta si può raggiungere l’Alta Badia, mentre in mezz’ora di treno le Tre Cime Domoliti.

Sestriere

Sestriere (in provincia di Torino) è, con 2035m, il comune più alto d’Italia (al secondo posto c’è Livigno). L’area sciabile è di oltre 160km ma, considerando tutto il comprensorio della Vialattea, di cui Sestriere è il centro, si arriva a un totale di circa 400km. Dotata di infrastrutture e impianti di innevamento moderni, a Sestriere, tra i palcoscenici delle Olimpiadi invernali di Torino nel 2006, è possibile anche sciare di notte.

Val Gardena

Il comprensorio della Val Gardena, in Alto Adige, è uno dei più grandi in Italia, con circa 175km di piste per lo sci alpino e 115km per lo sci da fondo. Gli impianti sono moderni e vi sono piste di diversi livelli di difficoltà, tra cui alcune molto tecniche, adatte a sciatori esperti: non a caso, la Val Gardena ospita gare di discesa libera della Coppa del Mondo (la Saslong è, senza dubbio, tra le piste più famose). Celebre anche il percorso sciistico Sellaronda: 26km di discese e 4 valli da attraversare, con il giro che dura circa 6 ore.

persona che attiva un contratto

Attiva ora
la tua fornitura
Bastano solo
2 minuti